candela-di-accensione

Cos’è la candela di accensione ?

La candela di accensione nasce nel 1876, ma solo nel 1902, quando le automobili sono in piena espansione, inizia veramente la produzione di candele di accensione da parte di produttori come Robert Bosch.

Utilizzata per il funzionamento del motore a benzina, la candela produce una scintilla per mantenere la miscela aria/carburante del motore in esplosione durante ogni ciclo, quindi il motore funziona.

Situata sopra il cilindro, viene utilizzata in tutti gli attuali motori a benzina

Qual è il principio di funzionamento di una candela di accensione ?

La corrente proveniente dalle bobine di accensione a livello dell’attacco, passando attraverso i diversi conduttori, produce una scintilla tra la piastrina di platino o iridio e l’elettrodo di massa.

candela di accensione

Quali sono i problemi comuni delle candele di accensione

Le candele si sporcano a causa degli incombusti dopo la combustione ma anche a causa dei chilometri percorsi. Nel tempo, le candele di accensione producono una scintilla di qualità inferiore che influisce sull’efficienza del motore e anche sulla corretta esplosione della miscela aria/carburante.

I problemi riscontrati più comuni sono :

  • Un regime minimo irregolare
  • Vuoti in accelerazione
  • Mancanza di potenza
  • Motore che perde colpi
  • Difficoltà di avviamento

Esempi di produttori di candele di accensione

denso-logo beru-logo champion-logo
bosch-logo ngk-logo

Come mantenere le candele di accensione ?

La decalaminatura con idrogeno aiuta a rimuovere le impurità che si accumulano sulle candele di accensione nel corso del tempo e nei chilometri percorsi; le candele di accensione ritrovano così una scintilla migliore che rende la combustione della miscela molto migliore. Tuttavia, è importante considerare la possibilità di sostituire le candele di accensione che hanno una durata limitata. A tal fine, le case automobilistiche hanno predisposto delle “raccomandazioni del costruttore” da rispettare.