sonde-lambda

La sonda lambda anche chiamata sonda ossigeno o sonda O2 è comparsa per la prima volta negli anni Settanta. Solo nel 1993 è stata adottata in Europa, in particolare sui veicoli a benzina, per soddisfare la norma EURO 1 (norma sulle emissioni di gas che inquinano l’aria).

La sonda lambda misura continuamente la quantità di ossigeno presente nei gas di scarico per regolare la miscela aria/carburante.

Come funziona la sonda lambda ?

Ci sono due tipi di sonda lambda, sonda riscaldata (dai gas di scarico) e sonda di riscaldamento. La sonda lambda ha una soglia di funzionamento compresa tra 300° e 600°, la sonda di riscaldamento permette di raggiungere una temperatura di esercizio più veloce.
Installata prima il catalizzatore, è possibile trovare una seconda posta dopo il catalizzatore per verificarne il corretto funzionamento.

sonde lambda

Una volta che il motore è a temperatura, la sonda misura la quantità di ossigeno presente nei gas di scarico e invia le informazioni alla centralina elettronica, che adatta la miscela aria/carburante per renderla il più “perfetta” possibile.

schemasonde

Quali sono i problemi più comuni di una sonda di ossigeno ?

La durata di vita di una sonda lambda è di circa 150.000 km, tuttavia, man mano che invecchia trasmette le informazioni sempre più lentamente alla centralina che alla fine passa alla modalità degradata, arricchisce quindi la miscela aria/carburante sporcando passando nel catalizzatore.

  • Spia motore accesa
  • Aumento dei consumi
  • Minimo irregolare
  • Perdita di prestazioni
  • Veicolo rifiutato al controllo tecnico

Come mantenere la sonda lambda ?

La decalaminatura regolare permette di mantenere il funzionamento ottimale della sonda lambda, la pulizia a idrogeno rallenta così l’effetto di invecchiamento della sonda e la mantiene in buone condizioni di funzionamento più a lungo.
Trova il professionista dotato di impianto di decalaminatura Hy-Calamine più vicino a te.