Il filtro antiparticolato è stato inventato negli anni ’70 (creazione di 3 prototipi) per soddisfare gli standard dell’Unione Europea che fissa i limiti di emissioni inquinanti che non devono essere superati dai veicoli in circolazione a seconda del loro anno di immatricolazione.

 

Questi standard sono chiamati norme EURO.
Filtre à particules FAP fonctionnement et nettoyageEuro 1: 1 gennaio 1993
Euro 2: 1 luglio 1996
Euro 3: 1 gennaio 2001
Euro 4: 1 gennaio 2006
Euro 5: 1 gennaio 2011
Euro 6: 1 settembre 2015

Tuttavia, è il gruppo PSA che lo commercializzerà per la prima volta sulla sua 607 2.2L HDI in occasione del suo lancio negli anni 2000.

Come funziona il FA? Dobbiamo provvedere alla sua manutenzione? Che cos’è la rigenerazione? Possiamo eliminarlo? Scopri le nostre risposte alle domande che potresti porti.

La funzione principale del filtro antiparticolato, più comunemente noto come FA, è quella di ridurre le emissioni di particelle fini (fuliggini, ecc.) composte da idrocarburi contenuti nei gas di scarico, cancerogeni per l’uomo.

Il FA si trova a ridosso del sistema di scarico, il più delle volte in uscita del motore.

Come funziona il filtro antiparticolato ?

Il FAP opera in due fasi, prima raccoglie le particelle e poi le elimina.

1. Prima fase

Il filtro trattiene le particelle sospese nei gas di scarico, si forma poi uno strato di fuliggine sulle pareti del filtro, è a lungo termine che questo strato di fuliggine influisce sulle prestazioni del motore, da qui l’utilità della seconda fase.

2. Seconda fase

Il filtro costringe la temperatura dei gas di scarico a salire a sufficienza per bruciare gli strati di fuliggine. Per aumentare la temperatura dei gas di scarico, nel FA viene iniettato un surplus di carburante che infiammandosi provoca la combustione delle fuliggini trattenute nel FA.

Alcuni produttori iniettano un additivo per migliorare questo processo come la cerina in PSA abbassando la temperatura di combustione delle fuliggini che ne migliorerà l’evacuazione.

Questo additivo viene ricaricato durante le revisioni.


Bron: Caradisiac.com

Quali sono i principali problemi di un filtro antiparticolato ?

Problèmes courants d'un filtre à particules

Purtroppo, raramente vengono soddisfatte le condizioni per rigenerare un FA, molti possessori di veicoli dotati di un FA effettuano solo viaggi brevi, per cui il FA non raggiunge la temperatura necessaria per rigenerarsi durante questi brevi viaggi giornalieri. Si sporca a tal punto che a volte la rigenerazione non è più possibile, il che provoca :

  • Perdite di potenza
  • Spie motore
  • Funzionamento in modo degradato
  • Motore che si ingolfa
  • Motore che si spegne
  • FA ostruito
  • FA tappato

Il filtro antiparticolato può essere rimosso ?

E’ possibile rimuovere il filtro antiparticolato sostituendolo con un semplice tubo (tubo libero, downpipes,…). Tuttavia, consigliamo vivamente di non rimuovere il FA. La rimozione del FA è severamente vietata dalla legge. Inoltre ci sarà un nuovo controllo antinquinamento e tutti i veicoli con il FA tolto saranno sistematicamente rifiutati.

Per maggiori informazioni sul nuovo controllo tecnico che entrerà in vigore a gennaio 2019, visitate la nostra pagina ” Tutto sulla nuova revisione “

Un problema con un FAP otturato, intasato, saturo di fuliggine e depositi di carbonio? Prendete appuntamento presso uno dei nostri centri per pulire il vostro filtro antiparticolato (FA) senza smontaggio e con un prodotto ecologico !

Come pulire e mantenere il filtro antiparticolato ?

Una spia motore FA intasato, calo delle prestazioni, funzionamento in modalità degradata, il vostro FA (filtro antiparticolato) potrebbe essere intasato, noi possiamo salvarlo e pulirlo:

Con un servizio molto economico rispetto alla sostituzione del FA, è qui che entra in gioco la macchina di decalaminatura Hy-Calamine! Grazie al suo processo innovativo, che utilizza il potere solvente dell’idrogeno dopo la combustione, che riduce il livello di sporcizia (fuliggini) nel FA e avvia così una rigenerazione, idealmente sulla strada dopo l’operazione, il vostro veicolo ritorna alle sue prestazioni originali! Niente più problemi di fumi neri, di ingolfamento del motore, spegnimento del motore, di perdite di potenza a causa di un filtro antiparticolato sporco o intasato.

Una decalaminatura in aggiunta ad ogni manutenzione garantisce un motore sano ed evita gli inconvenienti dovuti a rigenerazioni non effettuate, FA intasati, otturati.

Scopri l’indagine di Turbo sull’affidabilità dei kit di bioetanolo della FlexFuel Company che consentono ai veicoli a benzina di funzionare a prezzi più bassi con il bioetanolo.

Trova il professionista dotato di impianto di decalaminatura Hy-Calamine più vicino a te.